Nuove dipendenze

 Dipendenze

Le condotte di dipendenza compaiono prevalentemente in adolescenza: in pratica si delineano tre situazioni  molto diverse:

La prima è tipica dei giovani adolescenti, studenti, consumatori episodici ma eccessivi di alcool, droga o di alimenti generalmente zuccherati o eccitanti. La loro condotta non li esclude dal gruppo dei compagni anzi, al contrario, li integra più di coloro che non manifestano affatto atteggiamenti di questo tipo. I loro genitori non prestano un’attenzione particolare alla loro dipendenza.

La seconda situazione riguarda gli anni del liceo ed è caratterizzata dal fatto che i giovani di questo gruppo mantengono, con la loro dipendenza, un contatto quasi regolare ma spesso disorganizzato. Lo scambio con questi adolescenti è difficile, essi si oppongono, spesso violentemente, al fatto che i loro comportamenti siano messi in discussione.

La terza situazione è molto diversa. Riguarda gli adolescenti più grandi, che dopo la fase o le fasi precedentemente descritte si coinvolgono improvvisamente in una marginalità in cui il peso della dipendenza psichica, nei confronti del loro comportamento di dipendenza, è massivo e quotidiano. I genitori sono sopraffatti dagli eventi e non più in grado di fronteggiarli.

Una compulsione a coinvolgersi nel comportamento, e una perdita della capacità di provare piacere; il mantenimento del comportamento nonostante le sue conseguenze negative;

una ossessione riguardo al comportamento;

un senso di colpa nei confronti di questo decorso;

la presenza di un sintomo di svezzamento psicologico e/o fisiologico in seguito ad una brusca interruzione.

Il concetto di dipendenza, ampliato e svincolato da quello di farmacodipendenza, viene attualmente esteso a comportamenti il cui carattere di dipendenza sembra essere manifesto, malgrado l’assenza dell’uso di una sostanza tossica. Tali “condizioni di dipendenza senza droga” comprendono anche i comportamenti alimentari, sia anoressici che bulimici, le azioni compulsive, il gioco patologico, le condotte di dipendenza sessuale, alcuni aspetti di dipendenza dal lavoro.

Il bisogno di ricerca di sensazioni, più forte in alcuni soggetti piuttosto che in altri, può rappresentare un tratto biopsicocomportamentale comune all’insieme delle patologie della dipendenza. Diverse ricerche hanno permesso di constatare la presenza di 4 elementi:

un fattore nominato “ricerca di pericolo e di avventura”;

un fattore “ricerca di esperienza”;

un fattore “disinibizione”;

un fattore “suscettibilità alla noia”;