Dipendenze affettive

In molte persone c’è la continua necessità di essere accuditi che genera un comportamento sottomesso, dipendente e timoroso di una eventuale separazione. Il comportamento dipendente e sottomesso è finalizzato a suscitare protezione, e nasce da una errata percezione di sé, di essere incapace di una funzione adeguata, senza l’aiuto degli altri. La persona dipendente ha difficoltà anche ha prendere anche decisioni quotidiane senza chiedere consigli e rassicurazioni, ha infatti bisogno che gli altri si assumano la responsabilità per la maggior parte dei settori della sua vita; Ha difficoltà persino ad esprimere disaccordo verso gli altri per la paura di perdere da essi supporto o approvazione. Non ha fiducia nel proprio giudizio o nelle proprie capacità e perciò non inizia nuovi progetti o fa le cose autonomamente, anzi spesso si sente a disagio o indifeso quando è solo, per la paura esagerata di non saper provvedere a se stesso. Si preoccupa in modo non realistico di essere lasciato solo a provvedere a se stesso, tanto che quando termina una relazione stretta, ne ricerca urgentemente un’altra come fonte di accadimento e supporto.