Psicoterapia del bambino e dell’adolescente

Durante la loro crescita mentale i bambini, i ragazzi, i preadolescenti o gli adolescenti possono presentare diversi tipi di difficoltà: nell’adattamento, nel controllo della loro vita emotiva, nella definizione ed espressione dei loro affetti, o in altri settori della personalità.

Queste difficoltà possono penalizzare ulteriori sviluppi o possono segnalare condizioni psicopatologiche ormai strutturate, non sempre completamente riconosciute dalle figure adulte di riferimento (educatori, insegnanti, genitori…).

Quando un percorso di approfondimento psicodiagnostico pone l’ipotesi di un rischio evolutivo, è necessario un intervento finalizzato a rendere il bambino ed i genitori consapevoli delle difficoltà di crescita ed a far riconoscere loro le risorse, per affrontarle con una psicoterapia adeguata. In particolare si richiede un’inderogabile collaborazione con le famiglie che diventano le principali alleate di questo lavoro e, quando è possibile si avviano buone intese anche con la scuola.

Le difficoltà di natura emotiva e/o comportamentale possono risultare particolarmente evidenti e disturbanti nel corso dell’adolescenza.

In questo caso l’intervento psicoterapeutico viene condotto con tecniche più specifiche nel trattamento per gli adolescenti.

La psicoterapia in età evolutiva avviene o prendendo in carico il bambino-adolescente singolarmente oppure nella prima infanzia prendendo in carico la coppia madre-bambino. Utilizza gli strumenti psicodinamici e quindi ha lo scopo di portare alla coscienza l’origine del disagio o del sintomo-segnale, per dare al paziente i mezzi per comprendere ed elaborare le dinamiche intrapsichiche o tra soggetto ed ambiente che hanno portato al sintomo, alla devianza dello sviluppo affettivo-psicologico od alla patologia. Vengono utilizzati come strumenti quelli propri della psicoanalisi; in particolare nei bambini il materiale analizzato viene dal gioco libero, dal disegno, dai sogni e dalle fantasie. La psicoterapia madre-bambino invece si concentra sulla relazione duale e sulla sintonizzazione nella coppia.